Delegazione francese visita la Svizzera e l´Austria
Austria © J.Nahmiyaz / Pays S.U.D.

Delegazione francese visita la Svizzera e l´Austria

Nelle Alpi francesi la transizione energetica è un tema di grande attualità, mentre nei comuni del Vorarlberg membri dell’Alleanza nelle Alpi fa già parte della vita quotidiana.

Il viaggio è iniziato con una visita alla regione energetica di Goms, che in materia di energia è una delle più avanzate della Svizzera. Quindi il gruppo ha proseguito alla volta del Liechtenstein per un colloquio con la CIPRA International, per poi fare visita ai quattro comuni membri della Rete di comuni del Vorarlberg. I rappresentanti dei comuni francesi di Barcelonnette e Lauzet-Ubaye hanno così conosciuto gli “allievi modello” del Programma austriaco 5e e hanno potuto discutere con i relativi sindaci di quali misure possono essere realizzate nei comuni. Attraverso il Programma 5e in Austria viene offerto sostegno a misure locali per la protezione del clima, per l’efficienza energetica e per l’utilizzo delle fonti rinnovabili.

Hittisau
I rappresentanti francesi in colloquio con Gerard Beer, sindaco di Hittisau. © Selbsthilfeverein Thal

 

Durante lo scambio con i loro colleghi austriaci di Hittisau, Krumbach e Doren, gli amministratori francesi hanno preso visione dei provvedimenti che si possono attuare in una regione di montagna. La realizzazione di progetti energetici nel Vorarlberg è stata resa possibile da rilevanti incentivi nazionali e regionali. Anche il coinvolgimento della popolazione ha dato un contributo essenziale al successo della transizione energetica. Nel villaggio di Thal, una frazione del comune di Sulzberg, il successo si basa sull’impegno dei cittadini. Un processo esemplare per comuni con meno di 200 abitanti. Nel corso degli ultimi anni l’associazione di aiuto reciproco Thal si è impegnata con grande slancio. Il suo obiettivo è l’autonomia energetica della regione entro il 2020. L’associazione promuove inoltre iniziative per consolidare i legami sociali e per mantenere attiva la vita nel villaggio. Rientrano in questo contesto un negozio di villaggio, due locande, una scuola e un sistema di car-sharing per auto elettriche.

Nel corso dei colloqui tra i politici sono emersi diversi temi di discussione: partecipazione politica, iniziative di sensibilizzazione, differenze culturali tra Austria e Francia (modo di lavorare, funzionamento della politica locale ecc.). Grazie ai membri della Rete di comuni Alleanza nelle Alpi, i partecipanti sono tornati in Francia con molte idee, grandi speranze e arricchiti da una straordinaria esperienza.