Attrezzati per il futuro

Attrezzati per il futuro

10 comuni pilota prendono in considerazione la qualità della vita nel proprio comune dal punto di vista delle immigrate e degli immigrati.

Quale qualità della vita trovano la popolazione e gli immigrati? Come può essere migliorata? Quali offerte favoriscono una rapida integrazione di tutte le forme di immigrazione nel comune – dalla migrazione interna a quella dei rifugiati?

La pianificazione sociale interdisciplinare cerca di fornire risposte adeguate. Essa favorisce la coesione e lo sviluppo nei comuni e nelle regioni. A tal fine, nell’ambito del progetto PlurAlps è stato sviluppato uno strumento per la programmazione sociale (SPS).

Dopo il rilevamento della situazione presente nel comune, un gruppo di lavoro con una base ampia e diversificata valuta gli indicatori. In un piano d’azione elaborato in comune vengono raccolte e progressivamente messe in pratica una serie di misure volte a migliorare la qualità della vita. Questo processo può essere ripetuto ogni due anni.

Uno strumento online user-friendly facilita il rilevamento della situazione presente

Lo strumento online contiene un questionario con indicatori relativi a dati statistici, all’organizzazione del comune, ai servizi e alle offerte disponibili. Gli indicatori  sono suddivisi nei seguenti campi d’azione:

  1. Dati statistici
  2. Amministrazione, informazione e relazioni pubbliche
  3. Partecipazione e impegno civico
  4. Situazione abitativa e spazio vitale
  5. Formazione
  6. Lavoro
  7. Salute, cura e assistenza
  8. Mobilità e servizi di prossimità
  9. Cultura e tempo libero
  10. Immigrazione, integrazione

 

Per i singoli indicatori sono disponibili descrizioni e istruzioni per la valutazione. Al termine del processo di valutazione, il risultato viene evidenziato in forma di diagrammi.

I seguenti articoli illustrano quale importanza assumono i singoli campi d’azione per la qualità della vita nei comuni.