Pilotregion "speciAlps": Alpi slovene/SL
© Mitja Sodja

Pilotregion "speciAlps": Alpi slovene/SL

Particolare importanza alle erbe officinali e all’acqua delle sorgenti

Riconoscere gli ambienti naturali di pregio, preservarli e valorizzarli sono gli obiettivo del progetto “speciAlps”. Esso si rivolge alle regioni invitandole a promuovere la ricchezza naturalistica nello spazio alpino a livello intercomunale e a favorire esperienze a contatto con la natura nella vita di tutti i giorni. In cinque regioni pilota saranno costituiti team sulla ricchezza naturalistica. Animatori locali appositamente preparati forniranno loro consulenza individuale ed accompagneranno questi team nella realizazzione del progetto.

La regione pilota Alpi slovene si estende su una superficie di 644 km2.. Paesaggisticamente il territorio è dominato dalle creste frastagliate delle Alpi Giulie. La natura intatta attira numerosi turisti che vengono per praticare le più svariate attività del tempo libero. È molto diffusa anche la pastorizia e da alcuni anni la regione sta vivendo un forte sviluppo del turismo. Grazie alla vicinanza a Lubiana, la regione si propone come uno spazio ricreativo di prossimità molto apprezzato. I problemi che ne scaturiscono, ad esempio nel campo dei trasporti, sono aggravati dalla costante crescita del turismo internazionale.

Le numerose sorgenti e i corsi d’acqua fanno del territorio un’importante riserva d’acqua potabile.
Parallelamente agli obiettivi definiti dal progetto, i comuni partecipanti attribuiscono una particolare importanza alle erbe officinali e all’acqua delle sorgenti, per rafforzare la consapevolezza della popolazione locale per le risorse e i beni messi a disposizione dall’ambiente naturale. La regione intende inoltre impegnarsi per ridurre il traffico e sviluppare un turismo e forme di vita sostenibili nelle Alpi.

Per ulteriori informazioni: www.obcina.kranjska-gora.si/kdo-smo/krajevne-skupnosti, www.obcina.bohinj.si/index.php?id=15 (sl), www.kamnik.si/obcina-kamnik/krajevne-skupnosti (sl)

Partecipano a speciAlps i tre comuni Kranjska Gora, Bohinj e Kamnik

“speciAlps" si avvale del sostegno del Ministero federale tedesco per l’ambiente, la protezione della natura, le costruzioni e la sicurezza nucleare (BMUB) e si appoggia al programma “Naturvielfalt in der Gemeinde” (Ricchezza naturale nel comune) del Vorarlberg/AT.

Il progetto è sostenuto anche dalla Heidehofstiftung così come dalla "Liechtensteinische pancivis Stiftung".