Il giardino collettivo intergenerazionale della comune di Bezau/A. © Bezau
Il giardino collettivo intergenerazionale della comune di Bezau/A. © Bezau

dynAlp-nature

“La Natura non è mai diventata un giocattolo per uno spirito saggio”, annotò lo scrittore americano Ralph Waldo Emerson nel 1836. In questo senso, 180 anni più tardi, anche “Alleanza nelle Alpi” auspica che gli uomini e le donne vivano in armonia con la natura rispettando le sue esigenze. “DynAlp-nature”, il nuovo programma della Rete di comuni promuove questo senso di rispetto per l’ambiente naturale che ospita il genere umano.

Il programma è finanziato dalla Fondazione Pancivis del Liechtenstein.

Durata 2013 - 2016
Partner del progetto Allgäuer Naturparkgemeinden/D, Ardesio/I, Bezau/A, Budoia/I, Chambéry metropole/F, Cognin/F, Comunità di Primiero/I, Comunità montana del Friuli occidentale, Fenestrelle/I, Grabs/CH, Kamnik/SL, Kranjska Gora/SL, Krumbach/A, Mäder/A, Massello/I, Mauren/FL, Nationalpark Region Kalkalpen/A, Ostana/I, Region Vorderwald/A, Saint-Martin-de-Belleville/F, Schleching/D, Usseaux/I, Völkermarkt/A
Finanziamenti € 410.214,00
Enti finanziatori Fondazione Pancivis del Liechtenstein

Tematica & contenuti

Attraverso “dynAlp-nature” vengono promosse idee innovative e trasferibili che si pongono l’obiettivo di un’interconnessione delle aree naturali, così come di conservare e migliorare la biodiversità. A tale scopo può contribuire ad esempio una gestione naturale delle aree verdi del comune, così come il mantenimento di spazi aperti nel paesaggio. Un ambiente naturale ricco e diversificato ha un effetto positivo sulla qualità della vita degli abitanti e può garantire e migliorare la coesione sociale della collettività.

Progetti di cooperazione

Le esperienze compiute dai comuni che si impegnano nella protezione della natura devono coinvolgere tutto lo spazio alpino, al di là dei confini nazionali. “dynAlp-nature” promuove pertanto esclusivamente progetti internazionali, attraverso i quali persone e idee da diverse regioni e paesi si confrontano e collaborano insieme. In quattro progetti di cooperazione, i comuni AidA si confrontano e scambiano conoscenze sui temi della gestione dei flussi turistici, del verde urbano con un'impostazione ecologica, delle zone umide e della commercializzazione di prodotti regionali. I progetti saranno sostenuti per un importo complessivo di 164.000 euro. I progetti avranno una durata di due anni.

Paesaggio e biodiversità nel piatto

Promozione dei prodotti agricoli per proteggere paesaggio e biodiversità : Per tutelare il paesaggio e la varietà biologica i comuni del progetto intendono promuovere l’utilizzo sostenibile dei terreni coltivati e dei pascoli, dare un sostegno agli agricoltori attenti alla natura e valorizzare i prodotti agricoli biologici e regionali tra i consumatori.

altro

Aree verdi ecologiche nelle superfici urbanizzate

Con il progetto “Aree verdi ecologiche nelle superfici urbanizzate” i comuni intendono restituire alla natura e alla varietà il proprio spazio tra strade asfaltate e schiere di case.

altro

Conservazione, restauro e valorizzazione delle zone umide

Sei regioni membre della Rete di comuni “Alleanza nelle Alpi” si sono poste l’obiettivo di conservare o ripristinare questi ambienti dalle molteplici funzioni nei loro territori comunali.

altro

Biodiversità e gestione dei flussi turistici nel territorio alpino

In questo progetto si prefiggono in particolare di proteggere l’habitat della fauna selvatica alpina e promuovere un rapporto rispettoso con l’ambiente naturale da parte sia di chi cerca una vacanza rilassante e a contatto con la natura sia di chi pratica attività sportive e del tempo libero.

altro