Mordi e gusta.
Galleria: 3 immagini
© Vida Černe

Mordi e gusta.

Kranjska Gora rilancia la coltivazione di antiche varietà di frutta.

Risultati. Che cosa abbiamo raggiunto

Il principale successo di questo progetto è che le persone hanno reimparato a coltivare alberi da frutto, a lavorare nella natura e a trascorrere momenti di convivialità con chi condivide gli stessi interessi. Ciò è stato possibile grazie al recupero dei saperi tradizionali sulla frutticoltura, che oggi vengono trasmessi agli interessati attraverso corsi e laboratori.

A testimonianza di questo impegno, nel centro di Kranjska Gora, così come in scuole e residenze per anziani dei dintorni, sono sorti nuovi impianti di alberi da frutto. Essi sono stati piantati e vengono curati insieme alla cittadinanza e nel giro di qualche anno daranno i primi frutti. Le aree sono state scelte in modo da consentire al maggior numero possibile di abitanti di Kranjska Gora, ma anche a turisti, di frequentare i frutteti.

Una rete per l’acquisto di giovani piantine fa da supporto per la diffusione delle antiche varietà locali.

Ingredienti: che cosa serve per un buon risultato

La disponibilità e l’interesse mostrato dagli abitanti per le antiche varietà di alberi da frutto è stata essenziale per il successo del progetto. La consapevolezza della popolazione che anche rivolgendoci al passato possiamo trovare soluzioni per impostare un futuro sostenibile ha fatto sì che il progetto abbia incontrato un ampio consenso. Molte persone hanno partecipato alla messa a dimora delle piantine e ai corsi per apprendere le corrette tecniche di potatura e di cura degli alberi da frutto. La trasmissione di questi saperi è quindi andata a buon fine.

Anche il comune di Kamnik ha contribuito al successo del progetto con un intenso scambio di conoscenze durante tutta l’iniziativa. Kamnik vanta infatti una lunga tradizione nella coltivazione di piante da frutto ed è perciò stato in grado di trasmettere preziose esperienze a Kranjska Gora.

Di grande importanza è stato anche l’appoggio del sindaco e la collaborazione con esperti dall’esterno, in particolare con l’associazione di frutticoltura di Tunjice.

Attenzione! Qui potrebbero sorgere difficoltà

Il rigido inverno e la grande quantità di neve hanno rappresentato la più grave minaccia per le giovani piante e quindi per l’intero progetto. Per l’impianto sono perciò state selezionate varietà locali che nel corso dei secoli si sono adattate alle condizioni dell’ambiente alpino.

Membri: Kranjska Gora/SL

Vida Černe
Kranjska Gora/SL
00386 4 58 09 812
cerne@kranjska-gora.si