Conservazione, restauro e valorizzazione delle zone umide

Progetti / dynAlp-nature / Conservazione, restauro e valorizzazione delle zone umide
Conservazione, restauro e valorizzazione delle zone umide
Qui si vede un canale di drenaggio che è stato colmato. © Les Belleville/F

Obiettivo del progetto

Sei regioni membre della Rete di comuni “Alleanza nelle Alpi” si sono poste l’obiettivo di conservare o ripristinare questi ambienti dalle molteplici funzioni nei loro territori comunali.

Durata del progetto: 2014 - 2015 (completato)
Partner: 6 Comuni nelle Alpi
Contributo: € 41.040 (+ cofinanziamento dynAlp-nature: € 41.000)
Temi: Protezione della natura e tutela del paesaggio
Sostenitori: Fondazione Pancivis del Liechtenstein + cofinanziamento
Membri: Budoia/I, Krumbach/A, Chambéry métropole/F, Les Belleville/F, Ostana/I, Comunità di Primiero/I

Le zone umide sono per diversi aspetti un elemento chiave per la protezione della natura. Esse contribuiscono a una buona qualità dell’acqua, in quanto filtrano l’acqua che alimenta la falda freatica; con la loro capacità di stoccare acqua, riducono il rischio di alluvioni; fissano CO2 e contribuiscono quindi a mitigare il cambiamento climatico; oltre a costituire l’habitat di una grande varietà di piante e animali. I comuni del progetto richiamano l’attenzione sulla particolare sfida che gli ambienti umidi devono affrontare nelle regioni di montagna. Essi fanno conoscere agli abitanti e ai visitatori la bellezza e le diverse funzioni svolte da torbiere e zone umide e si impegnano per la protezione della varietà di piante e animali di questi delicati ambienti.

Attività

© Krumbach/A
 

Un tema con profilo.

Le torbiere di Krumbach sono un filo rosso che attraversa lo sviluppo sostenibile del comune.

 

Una casa per il gambero di fiume.

Un ambiente fluviale viene reso agibile alla fruizione del pubblico e con la riqualificazione viene ripristinato un habitat in grado di ospitare meglio piante e animali.

© Budoia/I
 

Gioielli inaspettati.

Una comunità scopre il valore delle proprie zone umide.

Primiero/I © Foto Archivio Ente Parco Paneveggio Pale di San Martino - Ph Turra C
© Ostana/I
 

Riqualificazione e valorizzazione delle zone umide.

Impostato mediante uno studio un nuovo modello di gestione sostenibile dell’attività pastorale.

© Agricoltura e spazi naturali, Chambéry métropole/F
 

Ambienti dalle molte funzioni e ricchi di biodiversità.

Le zone umide sono ambienti preziosi affidati alla responsabilità pubblica

 

Depurazione dell’acqua, difesa del clima e paradiso della biodiversità.

Les Belleville garantisce un utilizzo sostenibile e multifunzionale delle zone umide.

© Les Belleville/F