Che cosa vogliamo
Chiemgau/D

Che cosa vogliamo

Tutelare e sviluppare la natura, l’ambiente e il paesaggio

Ci impegniamo per la tutela del paesaggio naturale e culturale delle Alpi, compresi tutti i suoi elementi che rappresentano la base della nostra vita e della nostra economia. Il nostro compito consiste nella loro salvaguardia e nel loro sviluppo sostenibile. In particolare le aree protette hanno un ruolo centrale per noi. I membri della Rete di comuni si impegnano per un adattamento alle conseguenze del cambiamento climatico che sia compatibile con l’ambiente e lavorano per contrastare i fattori che ne sono causa. Essi promuovono una mobilità sostenibile al ne di ridurre il crescente traf co di veicoli a motore per il trasporto sia di passeggeri che di merci.

Rendere i comuni attraenti come spazio economico

Attraverso uno sviluppo economico sostenibile i comuni membri creano i presupposti per affrontare le s de future. Essi rafforzano e sviluppano l’offerta di servizi preservando e sviluppando i cicli regionali. Si impegnano per creare nuovi posti di lavoro e conservare quelli esistenti. Incoraggiano e motivano la popolazione a fornire un contributo alla creazione di valore regionale.

Migliorare la qualità della vita nelle Alpi

Una convivenza sociale equa, improntata alla parità di genere e ai bisogni rafforza la coesione all’interno di un comune. Le cittadine e i cittadini dei nostri comuni partecipano alla vita sociale con pari diritti. Attraverso strategie innovative e progetti pilota i comuni membri stabiliscono nuovi standard di qualità per i servizi di interesse pubblico, come la mobilità, la formazione e la sanità.

Fornire un contributo per l’attuazione della Convenzione delle Alpi

Nelle sue attività la Rete di comuni si orienta ai principi della Convenzione delle Alpi, un trattato internazionale tra gli Stati alpini e l’UE per uno sviluppo sostenibile dello spazio alpino. L’attuazione della Convenzione deve prendere vita là dove i singoli possono dare il loro contributo – cioè nel comune. “Alleanza nelle Alpi” è una delle 16 organizzazioni riconosciute ufficialmente come osservatori. La Rete di comuni si impegna attivamente negli organi della Convenzione delle Alpi, partecipa allo scambio tra gli Stati alpini e si collega con le altre organizzazioni osservatrici.

File allegati