La rete per i comuni alpini

Notizie

Conferenza online: Turismo all’aria aperta con vista sul futuro

Tra cambiamento climatico, rivendicazioni di sostenibilità e gestione di crisi. 16-17 novembre. La conferenza si svolge virtualmente.

Alpi occidentali duramente colpite da maltempo

Gravi danni anche nel comune membro di Ormea.

Governance e strategia energetica : le Comunità energetiche dei cittadini

Tra Magredi e Risorgive, colline e pianura, 18 Comuni dell’area pordenonese (in Friuli Venezia-Giulia), si sono accordati per un uso e uno sviluppo più efficiente, razionale e sostenibile dei loro territori e delle sue risorse energetiche naturali. Il tema cambiamento climatico e energia, saranno al centro delle attività del progetto che coinvolgerà i cittadini, le strutture pubbliche e private indirizzandole il più possibile all’autonomia energetica in modo democratico e solidale.
Centro scolastico di Budoia ©Antonio Zambon

Parlare di clima – ma come?

Personale, visuale, sociale: così la comunicazione sulla crisi climatica diventa più efficace. Circa 250 persone hanno discusso di lingua, psicologia e social media durante la conferenza online “Ascoltare, condividere, stabilire dei contatti”.
Oslo, Amburgo, Vienna, Bolzano: circa 250 partecipanti, provenienti dalle Alpi e non solo, hanno preso parte alle discussioni. ©Alleanza nelle Alpi

Networking tra aspettative e realtà – relazione trimestrale III/2020

Che cosa bolle in pentola per i nostri soci nell’autunno 2020

Progetti generazionali nei comuni di montagna

Come si può promuovere l’impegno e la partecipazione dei giovani e degli anziani in un comune?

Manifestazione: SettimanaAlpina Intermezzo 2020: Giovani & Clima - Quale coinvolgimento della gioventù alpina nel proprio futuro?

La visione dei giovani sui cambiamenti climatici nelle Alpi sarà il filo conduttore della SettimanaAlpina Intermezzo 2020 che si terrà dal 9 all'11 dicembre 2020 a Nizza.

Appuntamenti

Progetti

  • Obiettivo del progetto

    Valorizzare il potere curativo delle Alpi e delle loro risorse naturali per un turismo della salute sostenibile.

    Durata del progetto 2019 - 2022
    Partner 11 partner nelle Alpi
    Contributo 2.169.952 EUR
    Dettagli del progetto
  • Obiettivo del progetto

    Il Partenariato Alpino per Azioni Locali per il Clima (ALPACA) si basa sull’idea che i comuni e gli enti locali svolgono un ruolo chiave nella mitigazione e nell’adattamento ai cambiamenti climatici. In questa azione essi ottengono un forte sostegno da varie organizzazioni come le agenzie per il clima e l’energia, le reti e i ricercatori.

    Durata del progetto 2019 - 2020
    Partner CIPRA International, Città alpina dell'anno
    Contributo € 60.000
    Dettagli del progetto
  • Obiettivo del progetto

    BeeAware! si prefigge di coinvolgere attivamente i comuni alpini nella protezione delle api e di migliorare così le basi vitali delle api mellifere e selvatiche. Le api dipendono da una ricca biodiversità. Per sopravvivere le diverse specie di api hanno bisogno di diverse specie di piante, di luoghi adatti alla nidificazione e di punti di abbeverata. Una protezione complessiva delle api deve perciò operare per tutelare, migliorare e ampliare lo spazio vitale di questi fondamentali impollinatori.

    Durata del progetto 2018 - 2019 (completato)
    Partner CIPRA International
    Contributo € 680.000,00
    Dettagli del progetto
  • Obiettivo del progetto

    Riconoscere gli ambienti naturali di pregio, preservarli e valorizzarli sono gli obiettivo del progetto “speciAlps”. Esso si rivolge alle regioni invitandole a promuovere la ricchezza naturalistica nello spazio alpino a livello intercomunale e a favorire esperienze a contatto con la natura nella vita di tutti i giorni.

    Durata del progetto 2017 - 2020
    Partner CIPRA International
    Contributo € 215.155,00
    Dettagli del progetto

Stimmen aus dem Netzwerk

Rita Bressa

„Avere una progettualità comune, al di la dei confini e delle barriere. Divulgare la conoscenza delle Alpi, del loro  ecosistema  tenendo conto della diversità delle specie. Tutto sommato, un’ esperienza coinvolgente che si può fare solo grazie alla collaborazione con la rete di Alleanza nelle Alpi. <br/>“