Retrospettiva 2018
© Grosses Walsertal/AT

Retrospettiva 2018

Visioni climatiche, turismo sostenibile e progetti futuri

Il 25 maggio di quest’anno il presidente Marc Nitschke e Katharina Conradin, presidente della CIPRA International, hanno aperto la Conferenza tematica congiunta a Bled/SL dal titolo: “Turismo alpino: qualità della vita compresa”.

"Solo se il turismo evita lo sfruttamento della natura e dell’uomo può definirsi sostenibile", Katharina Conradin, presidente della CIPRA International

 

"Turismo e qualità della vita non devono essere antitetici”, Marc Nitschke, presidente di "Alleanza nelle Alpi"

Più di 200 partecipanti alla conferenza hanno discusso per due giorni di come il turismo e la qualità della vita possono integrarsi piuttosto che escludersi a vicenda. Quale contributo può dare il turismo? E quali pericoli possono essere provocati da uno sviluppo turistico sfrenato?

Su queste ed altre questioni sono state elaborate congiuntamente soluzioni e strategie ispirate da numerosi esempi positivi sviluppati nei comuni alpini. Poiché, nonostante diverse situazioni di partenza, tutti hanno un obiettivo comune: trovare le strade per un turismo sostenibile di domani che contribuisca alla qualità della vita degli abitanti dello spazio alpino.

Oltre a escursioni, mostre e un mercato regionale, nell’occasione si sono svolte anche l’Assemblea dei soci della Rete di comuni e l’elezione del Comitato direttivo. Marc Nitschke, sindaco del comune di Übersee/D, è stato eletto per la quarta volta primo presidente.

Anche quest’anno siamo lieti di dare il benvenuto a nuovi membri della Rete: in Francia, la Communauté de Communauté de Communes Alpes Provence Verdon/FR (CCAPV), che partecipa al progetto speciAlps come regione pilota. In Svizzera, i due comuni limitrofi di Binn e Ernen. Nel Liechtenstein il comune di Ruggell, comune pilota nell’ambito del progetto PlurAlps.

Nel quadro di questo progetto, nel mese di maggio si è svolta a Torino/IT la prima Conferenza internazionale PlurAlps sul tema “La migrazione come opportunità per l’innovazione sociale ed economica nello spazio alpino”. La conferenza ha proposto interessanti interventi, un mercato di progetti stimolanti, seminari su temi relativi al progetto e un’escursione per conoscere un progetto di integrazione nella regione. Inoltre è stato conferito per la prima volta l’Alpine Pluralism Award suddiviso in quattro categorie. Ci congratuliamo con il comune membro di Les Belleville/FR per il terzo posto nella categoria “Misure per l’integrazione di migranti nel mercato del lavoro locale e la promozione delle loro iniziative imprenditoriali”.

In che modo i comuni alpini possono promuovere la biodiversità? Questa domanda è stata affrontata dai responsabili di progetto di quattro diversi Stati alpini in occasione dell’incontro del progetto speciAlps che si è svolto a Sonntag/AT il 2 e 3 ottobre 2018. La casa del Parco della Biosfera Grosses Walsertal è stato il luogo ideale per lo scambio di idee ed esperienze. Un punto centrale della discussione è stato il modo in cui il progetto speciAlps contribuisce ad interessare la popolazione locale per la ricchezza naturale nel proprio comune. Nel Walsertal questo obiettivo viene raggiunto, ad esempio, attraverso gite scolastiche, la raccolta di semi della valle per coltivare aree con specie floristiche autoctone nei comuni e con la partecipazione degli abitanti.

Alleanza nelle Alpi parteciperà prossimamente al progetto BeeAware! Il progetto si propone di stimolare i comuni alpini a occuparsi di protezione delle api e quindi a migliorare le condizioni di vita di questi importanti impollinatori. Nell’ambito del progetto saranno attuate diverse misure di protezione delle api nei settori della sensibilizzazione, dell’apicoltura sostenibile e del miglioramento dell’habitat delle api.

Nel novembre 2018 è stato completato il progetto Stadt und Land im Fluss (Città e campagna in movimento). L’idea alla base di questo progetto puntava a rafforzare il rapporto città-campagna in 4 regioni pilota in altrettanti Länder austriaci. In queste regioni pilota si sarebbero dovuti avviare i primi passi per costruire o migliorare i rapporti tra il comune con funzione di centro e i comuni circostanti. Purtroppo il progetto non ha seguito lo svolgimento auspicato, poiché i comuni pilota si sono ritirati nel corso del progetto.

Un risultato positivo del progetto è tuttavia il prodotto finale, sul quale in definitiva abbiamo focalizzato la nostra attenzione. Attraverso interviste con esperti, manager regionali e sindaci abbiamo rilevato le difficoltà iniziali e gli ostacoli che intervengono in una cooperazione. Contemporaneamente si sono potuti raccogliere molti suggerimenti per soluzioni. Si è così costruito uno strumento di supporto sotto forma di sito web interattivo che mette a disposizione dei comuni e delle regioni le conoscenze acquisite. Questo strumento segnala i problemi di cooperazione, sia all’inizio che durante il processo in corso. Allo stesso tempo, vengono presentate soluzioni adeguate che possono essere adottate singolarmente. Disponibile all’indirizzo: https://www.alpenallianz-stadt-land-fluss.org/

La visione di ridurre i gas serra, e quindi limitare il cambiamento climatico, è globale – ma è a livello locale che le visioni diventano realtà. Con questo approccio, il 7-8 novembre a Innsbruck si è svolta la conferenza “Trasforma la visione sul clima in realtà“ con la partecipazione di attori locali dello spazio alpino.

Oltre agli interventi sulla protezione del clima e volti a mettere in luce esempi di buone pratiche realizzati in quattro comuni membri, è stata lanciata l’iniziativa “Partenariato Alpino per Azioni Locali per il Clima“ (ALPACA). L’obiettivo del partenariato consiste nel sostenere le città, i comuni e gli attori locali nell’adozione di misure concrete per la protezione del clima in sette Stati alpini. Il progetto ALPACA viene attualmente sviluppato dalla Rete di comuni, dalla CIPRA International e dalla Città alpina dell’anno. Durante la conferenza, i partecipanti ai workshop hanno elaborato i primi passi per misure di attuazione, ponendo le basi per lo sviluppo del progetto.

La SettimanaAlpina Intermezzo si terrà dal 3 al 4 aprile 2019 e con il tema “Domani nelle Alpi” offrirà uno sguardo sul prossimo anno 2019. Successivamente, dal 20 al 21 settembre 2019 a Triesenberg/FL, si svolgerà la Conferenza tematica della Rete di comuni.

In conclusione, vogliamo ringraziare tutti i membri e i sostenitori per la buona collaborazione durante il 2018 e ci auguriamo che il vivace scambio prosegua anche il prossimo anno 2019.

Novità e aggiornamenti sulle attività e i progetti sono regolarmente pubblicate  sul sito e su Facebook!

Nel 2018 le animatrici e gli animatori hanno lavorato ai seguenti temi: