Un patto per la protezione del clima - Tutti insieme a Götzis/AT per ridurre il consumo di energia dell’uno per cento all’anno
@Markus Gmeiner: In veste di “detective della torbiera”, i giovani esplorano gli habitat rilevanti per la tutela del clima nel comune 5e

Un patto per la protezione del clima - Tutti insieme a Götzis/AT per ridurre il consumo di energia dell’uno per cento all’anno

Che si tratti di famiglie, aziende, bambini della scula d’infanzia o dipendenti del municipio – tutti uniscono le forze per un obiettivo comune. Il comune di Götzis/AT si è posto l’obiettivo di ridurre il proprio consumo energetico dell’uno per cento all’anno –ed è a buon punto su questa strada.

Gli utenti degli edifici sono incoraggiati mediante bonus a ridurre sistematicamente il loro consumo di calore, elettricità e acqua. Il Dipartimento per le questioni ambientali calcola il consumo medio degli ultimi 3 anni in tali settori, il risultato viene poi utilizzato come riferimento per il calcolo dei risparmi successivi e dei relativi bonus. Il comune da parte sua è passato all’illuminazione a LED nelle proprie strutture e negli spazi pubblici. Con la partecipazione dei cittadini, sono stati inoltre installati numerosi impianti fotovoltaici sui tetti. In tal modo i cittadini sono diventati produttori di elettricità verde in prima persona.

Con l’aiuto di Frederick, il topolino del risparmio energetico, anche i bambini delle scuole materne ed elementari sono coinvolti con entusiasmo in questa idea. Nel “Regno del futuro” i bambini si trasformano in piccoli principi e principesse che sperimentano molte avventure energetiche insieme alla figlia del re Conni. Un manuale pratico “Un regno per il futuro – Sperimentare l’energia durante l’anno della scuola dell’infanzia” aiuta maestre e maestri a introdurre i bambini in modo fantasioso all’esplorazione del mondo dell’energia”.

Circa un quinto del territorio comunale è costituito da torbiere, è perciò opportuno che la popolazione acquisti consapevolezza della loro importanza ecologica. Anche i giovani, ad esempio, stanno esplorando gli habitat degni di protezione del loro comune in veste di “detective delle torbiere”. Inoltre, con la rinaturalizzazione di due importanti torbiere del comune si ottiene non solo di fissare a lungo termine la CO2 dannosa per il clima, ma soprattutto si conserva un habitat per specie altamente specializzate e un serbatoio d’acqua naturale.

 Isabella Schnetzer, responsabile per l’energia nel comune, riassume così: “Con il nostro progetto siamo riusciti a raggiungere oltre 260 bambini e 69 insegnanti della scuola dell’infanzia, 970 studenti delle scuole elementari e medie, circa 120 docenti, 35 dipendenti del comune (punto logistico/scuole/centro culturale), 36 dipendenti del municipio, 122 dipendenti dei servizi sociali di Götzis, 30 rappresentanti del comune, 109 vigili del fuoco. Si è così raggiunto un quarto delle famiglie del comune“.

Il comune di Götzis ha già ricevuto diversi riconoscimenti per le sue attività, numerose e soprattutto misurabili. Nel 2016 ha vinto il concorso European Climate Star dell’Alleanza europea per il clima. Nel 2017 hanno ricevuto l’Energy Globe Award Vorarlberg e nel 2019 ha ottenuto per la seconda volta la certificazione 5e e l’European Energy Award in oro.

“L’impegno diversificato e determinato delle cittadine e dei cittadini, ma anche dei dipendenti del comune 5e di Götzis, è alla base del nostro lavoro di politica energetica volto ad affrontare le sfide future e a garantire spazi liberi per la diversità naturale”.
 - il sindaco Christian Loacker, Götzis.

https://www.youtube.com/watch?v=jt-P48xxI2s&t=9s