La “crisi climatica” è il grande tema del nostro tempo! Gli esperti delineano scenari, i politici concludono accordi, i giovani scendono in strada il venerdì, le calotte polari si sciolgono – ma in questo scenario dove si collocano i comuni alpini e i loro abitanti?

Per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’urgenza di questa sfida globale, occorre innanzitutto riconoscere gli eventi climatici locali.

Solo una piccola parte della popolazione alpina vive in vista di un ghiacciaio e può osservare il declino del permafrost nel corso degli anni. La maggior parte degli abitanti ha esperienza diretta di inondazioni, tempeste di vento, della mancanza di neve o forse di una frana. Spesso tuttavia non è immediatamente percepibile un collegamento con il cambiamento climatico.

Una volta valutati i rischi di tali eventi climatici nella propria regione, è necessario da una parte procedere a un’accurata pianificazione per prevenirli e dall’altra contribuire alla protezione del clima in generale. In fin dei conti i comuni possono fare molto da soli e, con le misure che adottano, dare l’esempio alla popolazione – una forza trainante per un futuro rispettoso del clima.

Con il progetto Klima.Fit Alleanza nelle Alpi sviluppa uno strumento di pianificazione per sostenere i comuni in questo processo. Lo strumento di pianificazione sociale, ottenuto con il progetto Interreg Spazio Alpino PlurAlps, sarà ampliato in termini di contenuti in modo da coprire i temi della protezione del clima e dell’adattamento ai cambiamenti climatici, nonché della biodiversità e del paesaggio. Si otterrà così uno strumento a disposizione dei comuni che aiuterà le autorità locali ad analizzare e valutare lo stato delle cose in vista di uno sviluppo sostenibile. Insieme ad un supporto esterno, questo risultato può essere utilizzato per sviluppare una strategia per gli anni successivi e per elaborare un piano d’azione concreto.

Durante il periodo del progetto, lo strumento sarà testato in quattro comuni alpini tedeschi. Inoltre si svolgeranno workshop tematici per i comuni e altri stakeholder. Al termine del progetto, nel marzo 2022, i risultati saranno disponibili per tutti i comuni. Se siete interessati non esitate a contattarci in qualsiasi momento.

2b79874b-e4e6-4170-853a-6b8049213acf.png