La rete per i comuni alpini

Jon P. Janett

„Partecipo con piacere perché mi piace lo scambio e conoscere nuovi progetti e nuove idee, che possono essermi utili al ritorno a casa. “

Jon P. Janett, Comune di Tschlin/CH

Notizie

Manifestazioni 16./17.11.2020: Turismo all’aria aperta con vista sul futuro – tra cambiamento climatico, rivendicazioni di sostenibilità e gestione di crisi

Nell’ambito della Convenzione delle Alpi e su incarico del Ministero federale tedesco per l’ambiente, la protezione della natura e la sicurezza nucleare, la Rete di comuni “Alleanza nelle Alpi” e la CIPRA International organizzano la conferenza “Turismo alpino in transizione” che si terrà a Prien am Chiemsee. La conferenza è uno dei tre eventi nell’ambito della Convenzione delle Alpi dedicati al turismo alpino sostenibile, con particolare riferimento alla salute (Data in pianificazione, Bad Gastein/AT), agli sport all’aria aperta (16./17.11.2020 Prien am Chiemsee/DE) e alla cultura (Data in pianificazione, Alpi italiane).
Oslo, Amburgo, Vienna, Bolzano: circa 250 partecipanti, provenienti dalle Alpi e non solo, hanno preso parte alle discussioni. ©Alleanza nelle Alpi

Parlare di clima – ma come?

Personale, visuale, sociale: così la comunicazione sulla crisi climatica diventa più efficace. Circa 250 persone hanno discusso di lingua, psicologia e social media durante la conferenza online “Ascoltare, condividere, stabilire dei contatti”.

Nuove strade per il turismo alpino?

La fine della stagione invernale 2019/20 in Francia è arrivata con un anticipo di fino a quattro settimane a causa della chiusura delle stazioni di sport invernali in seguito alla pandemia da Covid-19. Sabato 14 marzo 2020 le stazioni sciistiche hanno vissuto una situazione traumatica e allo stesso tempo unificante.
©CIPRA France

Incrementare la diversità naturale: le regioni pilota condividono esperienze nel progetto speciAlps

Creare un orto, passeggiare nel bosco, passare più tempo a cucinare: la consapevolezza della natura e della sua importanza per la nostra qualità della vita è aumentata – anche a causa della crisi del Coronavirus. Gli approcci adottati dalle cinque regioni pilota in Italia, Francia, Slovenia e Austria con il progetto speciAlps, sviluppato dall’aprile 2017 al marzo 2020, sono tanto diversificati quanto lo è la natura. Nel corso del progetto sono state raccolte sementi, organizzate gite scolastiche, allestiti percorsi tematici e molto altro ancora. In occasione del completamento del progetto, è stato pubblicato un cofanetto di schede informative con le esperienze di tutte le regioni pilota disponibile gratuitamente.
Comic Bela/Slovenia

Manifestazione: SettimanaAlpina Intermezzo 2020: Giovani & Clima - Quale coinvolgimento della gioventù alpina nel proprio futuro?

La visione dei giovani sui cambiamenti climatici nelle Alpi sarà il filo conduttore della SettimanaAlpina Intermezzo 2020 che si terrà dal 9 all'11 dicembre 2020 a Nizza.

Manifestazioni: Comune 4.0 - Nuove tecnologie al servizio della popolazione alpina

La conferenza tematica della “Alleanza nelle Alpi” si terrà il 10 e 11 settembre 2021 a Saas-Fee/CH.

Appuntamenti

Progetti

  • Obiettivo del progetto

    Le Alpi che curano: il turismo di salute basato sulle risorse naturali come settore di innovazione strategica per lo sviluppo delle regioni Alpine

    Durata del progetto 2019 - 2022
    Partner 11 partner nelle Alpi
    Contributo 2.169.952 EUR
    Dettagli del progetto
  • Obiettivo del progetto

    Il Partenariato Alpino per Azioni Locali per il Clima (ALPACA) si basa sull’idea che i comuni e gli enti locali svolgono un ruolo chiave nella mitigazione e nell’adattamento ai cambiamenti climatici. In questa azione essi ottengono un forte sostegno da varie organizzazioni come le agenzie per il clima e l’energia, le reti e i ricercatori.

    Durata del progetto 2019 - 2020
    Partner CIPRA International, Città alpina dell'anno
    Contributo € 60.000
    Dettagli del progetto
  • Obiettivo del progetto

    BeeAware! si prefigge di coinvolgere attivamente i comuni alpini nella protezione delle api e di migliorare così le basi vitali delle api mellifere e selvatiche. Le api dipendono da una ricca biodiversità. Per sopravvivere le diverse specie di api hanno bisogno di diverse specie di piante, di luoghi adatti alla nidificazione e di punti di abbeverata. Una protezione complessiva delle api deve perciò operare per tutelare, migliorare e ampliare lo spazio vitale di questi fondamentali impollinatori.

    Durata del progetto 2018 - 2019 (completato)
    Partner CIPRA International
    Contributo € 680.000,00
    Dettagli del progetto
  • Obiettivo del progetto

    Riconoscere gli ambienti naturali di pregio, preservarli e valorizzarli sono gli obiettivo del progetto “speciAlps”. Esso si rivolge alle regioni invitandole a promuovere la ricchezza naturalistica nello spazio alpino a livello intercomunale e a favorire esperienze a contatto con la natura nella vita di tutti i giorni.

    Durata del progetto 2017 - 2020
    Partner CIPRA International
    Contributo € 215.155,00
    Dettagli del progetto